Come si cura la dermatite seborroica?

Cura della dermatite seborroicaPer curare la dermatite seborroica, senza però riuscire a risolvere il problema, finora sono stati utilizzati:

  • antimicotici, contenuti sia in shampoo sia in creme specifiche, in grado di contrastare la malassezia, il fungo presente in maniera eccessiva nella aree del corpo colpite;
  • lo zinco piritione, il catrame di carbone e il solfuro di selenio. Questi principi attivi, contenuti in shampoo, risultano utili se associati al trattamento con antimicotici;
  • preparati a base di acido salicilico e zolfo, presenti in creme. Queste sostanze naturali sono in grado di far regredire la dermatite e si possono usare per applicazioni prolungate senza causare effetti collaterali.

È piuttosto recente invece l’utilizzo come trattamento dell’alukina un nuovo rimedio molto efficace, disponibile in crema o in shampoo. Si tratta di un composto polifunzionale naturale costituito da un’associazione di sostanze specifiche:

  • L’allume di rocca, minerale di origine vulcanica, conosciuto fin dall’antichità per gli effetti benefici  sulla pelle;
  • l’acido glicirretico, estratto della liquirizia, che favorisce la cicatrizzazione delle lesioni, restituendo alla pelle la compattezza del tessuto cellulare;
  • il Retinil Palmitato, retinoide a base di vitamina A, che supporta i processi immunitari della pelle.

Il nuovo rimedio non è un farmaco e non richiede perciò la ricetta medica. Prima di iniziare a usare l’alukina è comunque consigliabile sottoporsi a una visita da uno specialista dermatologo per verificare se le lesioni presenti sulla cute dipendano effettivamente da dermatite seborroica e non da altre patologie.

Condividi [ssba]